Acquista Online

Il volume fornisce un quadro organico originale dei principali criteri di misurazione delle consistenze ai fini delle valutazioni immobiliari secondo standard predefiniti, individuati sulla base di norme legislative, norme volontarie e linee guida in uso a livello nazionale o internazionale, consentendo un orientamento sistematico nella materia dell'estimo e della valutazione economica dei progetti. Al fine di favorire il recepimento e l'adozione di criteri standardizzati, largamente condivisi, appropriati - non solo da parte dei valutatori - vengono fornite indicazioni esplicative delle metodologie.
Inoltre, un capitolo del volume è dedicato alla rappresentazione di casi applicativi dei criteri di misurazione delle superfici immobiliari residenziali e non residenziali. L'adozione di criteri univoci assume particolare valenza nei casi di quantificazione economica della superficie commerciale, basata sull'identificazione dei rapporti mercantili superficiari attinenti i rapporti tra i prezzi marginali (o medi) delle superfici secondarie e il prezzo marginale (o medio) della superficie principale. Gli aspetti inerenti alla misurazione delle consistenze costituiscono elemento di rimarchevole criticità nella definizione di prezzi, valori e costi (urbanistico-edilizi). Anche ai fini delle compravendite immobiliari la trasparenza metodologica nella rilevazione di dati tecnici oggettivi (misurazioni) riduce il contenzioso ex ante, ovvero nella fase della definizione del prezzo e, soprattutto, ex post (per ragioni connesse alla riduzione del prezzo ex art. 1537 ss. del codice civile) in conseguenza di difformità superiori o inferiori ad un ventesimo rispetto a quella indicata nel contratto; inoltre, l'art. 2645-bis del codice civile prevede, tra l'altro, l'indicazione della superficie utile nella trascrizione dei contratti preliminari.
Gli argomenti trattati sono riconducibili, principalmente, alle tematiche: della stima immobiliare, della valutazione economica dei progetti e dello studio di fattibilità, della stima del costo di costruzione nella produzione edilizia, della compravendita e del rating immobiliare, con particolare attenzione a:

  • riferimenti normativi e applicazioni teorico-pratiche relative agli immobili residenziali e non residenziali;
  • riferimenti normativi per il calcolo delle superfici e dei volumi in edilizia ai fini delle stime, della determinazione del costo di costruzione e della valutazione delle aree edificabili (con procedimenti diretti e indiretti);
  • considerazioni funzionali alla determinazione del "valore del credito ipotecario" come definito dalla Direttiva 2006/48/CE che tiene conto degli "aspetti durevoli a lungo termine dell'immobile", delle condizioni normali e locali del mercato, dell'uso corrente dell'immobile e dei suoi appropriati usi alternativi.


Copertina libro (Frontespizio) (586 Kb)

Copertina libro (Completa) (625 Kb)